Apostolati

La nostra missione congregazionale all'interno della Chiesa è quella di accrescere con tutti i mezzi possibili il Regno del Cuore di Gesù in noi stesse e nel prossimo, secondo quanto stabilito dalle Costituzioni.
Missione educativa.
La nostra Congregazione, che fin dalle sue origini ha assunto come impellente necessità l'educazione cristiana dei bambini poveri, ha come principale apostolato l'educazione delle nuove generazioni. Per condurre a termine questa missione, noi sorelle accettiamo il confronto nel panorama educativo e portiamo nella comunità scolastica la testimonianza radicale dei beni del Regno.
Per raggiungere il nostro scopo dobbiamo anche modellare il nostro apostolato, adattandolo alle necessità dei tempi e dei luoghi, secondo il nostro Modello Educativo e considerando le linee guida della Conferenza Episcopale e dell'Ordinario del Luogo.
Coscienti della responsabilità che questa nobile missione educativa porta con sé, faremo dei nostri collegi dei veri e propri centri di formazione spirituale, morale ed intellettuale.
Casa Focolare.
“Lasciate che i bambini vengano a me” (Mt 19,14). Gli internati continuano ad essere un'impellente necessità, data la disintegrazione delle famiglie, a cui oggigiorno stiamo assistendo. L'obiettivo del presente apostolato è quello di formare a 360° le bambine e i bambini che ci vengono affidati e di contribuire alla loro formazione, preparandoli alla vita, in modo che in futuro possano integrarsi responsabilmente nella società da autentici cristiani.
Considerando i valori del nostro apostolato e con la carità che sgorga dal Cuore di Cristo, accoglieremo i bambini e le bambine che Lui ci manda, facendo del nostro meglio, secondo i desideri e gli orientamenti della Nostra Madre Fondatrice. Nelle nostre Case Focolare verranno accolti soltanto gli internati che arriveranno volontariamente o per necessità, non perchè forzati o in castigo.
Collaborazione con il servizio sacerdotale.
Seguendo le linee guida della nostra fondazione, l'attenzione al servizio sacerdotale è un apostolato che ci permette di lavorare per la diffusione del Regno di Cristo nel cuore stesso del sacerdote, collaborando insieme a lui per la gloria di Dio, specialmente attraverso la preghiera, la testimonianza e la consacrazione. “Sto compiendo la mia missione, che è quella di edificare la Santa Chiesa e sto dando il mio contributo con questo piccolissimo granello di sabbia, affinchè questi sacerdoti diventino non solo santi, ma grandi santi”. “Con il nostro lavoro e sacrificio cooperiamo alla formazione dei futuri sacerdoti che lavorano per la salvezza delle anime”. In nostro atteggiamento in questa missione deve consistere in un servizio umile, occulto, con spirito di fede e amore, imitanto la Santissima Vergine Maria nel suo lavoro reponsabile e di carità, in modo tale da contribuire all'opera di salvezza, che Gesù continua a portare avanti in unione con il Padre.
Questo apostolato si potrà realizzare all'interno della parrocchia, tramite gli uffici, la catechesi, la liturgia e le altre attività della pastorale parrocchiale, così come nelle comunità di sacerdoti, durante i seminari e nelle case di esercizi spirituali.
Missione “ad gentes”.
Uno dei nostri compiti principali è l'annuncio di Cristo a tutte le genti, affinchè il Vangelo giunga a tutti gli uomini e il Regno di Cristo diventi realtà per il mondo intero, secondo il grande desiderio della nostra Madre Fondatrice:
“Il mondo intero mi appare come un piccolo campo di conquista, data la mia smisurata ambizione di glorificare, far conoscere e amare questo Amore Unico”.
Data la nostra dimensione carismatica e missionaria e l'esempio di Santa Maria di Guadalupe, la nostra Congregazione può collaborare con la missione “ad gentes” della Chiesa in qualsiasi parte del mondo, su richiesta dell'autorità ecclesiastica competente.
Comunità indigene.
Gli indigeni occupano un posto privilegiato come destinatari della nostra missione apostolica. Essi sono stati affidati alla nostra Madre Fondatrice dalla Vergine Santissima di Guadalupe con una “fervida ed implorante invocazione”: “Figlia mia, ti affido i miei indigeni, lavora per loro. Io li amo tanto. Nessuno pensa a loro, anzi sono disprezzati o trattati con indifferenza”. Ed è per questo che Madre Marìa Amada ha assunto questo incarico con impegno e generosità, dando vita a varie opere a favore degli indigeni e rispondendo ai loro bisogni, sia materiali che spirituali.
La nostra Congregazione fa suoi i desideri della Nostra Madre Fondatrice e in essi scopre la volontà del Cuore di Gesù. Per questo motivo abbiamo un grande interesse a mantenere e sviluppare le nostre comunità inserite nelle zone indigene, creandone di nuove dove le necessità siano più impellenti e vigilando, affinchè esse portino avanti il loro impegno, teso al miglioramento delle condizioni di vita di questi nostri fratelli.
Mosse da un grande impegno apostolico porteremo avanti la nostra missione nelle comunità indigene, prendendo ad esempio Santa Maria di Guadalupe, che accolse, rispettò e lodò San Juan Diego nel suo mondo e lo condusse alla scoperta del vero Dio per cui viviamo.
Solidarietà missionaria.
Con spirito ecclesiale ed nsieme all'opera missionaria della Chiesa saremo corresponsabili di tutte le comunità, soprattutto attraverso le nostre sorelle, che lavorano nelle comunità parificate e nelle missioni “ad gentes” e sono sensibili ai loro bisogni. Allo stesso modo andremo incontro ai desideri della nostra Madre Fondatrice e seguiremo il suo esempio.
Pastorale diocesana e parrocchiale.
Dato il nostro apostolato missionario tutte noi sorelle cooperiamo con la Chiesa nella pastorale diocesana e parrocchiale e nella formazione di autentici cristiani, affinchè con la loro conversione personale e le buone opere possano glorificare il Padre e diventare loro stessi apostoli del Regno del Cuore di Gesù, contribuendo così alla trasformazione della società e provando i veri valori umani e spirituali.
Per portare a termine questo apostolato ci integreremo ai programmi pastorali a tutti i livelli, mantenendoci in stretta comunione con i pastori della Chiesa. Realizzeremo il nostro servizio di evangelizzazione e ci occuperemo in modo particolare dei poveri, dei semplici e degli emarginati.
Case di riposo per anziani.
“Al tramontar del sole, tutti quelli che avevano dei sofferenti di varie malattie, li conducevano a lui; ed egli li guariva imponendo le mani a ciascuno” (Lc4,40). Le persone consacrate prolungano il mistero della misericordia di Cristo, che fece del bene a tutti curando tutti i malati che gli si presentavano (cf Hch.10,38). “La parola di Dio ci invita in molti modi al rispetto e alla considerazione dei nostri genitori e anziani; ci esorta anche ad essere grati per i loro insegnamenti e ad accompagnarli nella loro solitudine e fragilità” (Aparecida, 448). Allo stesso modo la Chiesa, che si è impegnata nei confronti di coloro che soffrono maggiormente, ci esorta a “procurare cura umana e integrale a tutti gli anziani, aiutandoli ad accettare la loro attuale condizione, seguendo Cristo e inserendoli il più possibile nella missione di evangelizzazione”. Animate dall'invito di Dio, porteremo avanti questa missione nei confronti degli anziani, cercando di incarnare in noi l'amore del Cuore di Gesù verso di loro, aiutandoli ad apprezzare questa tappa della loro vita, a ravvivare la fiamma della loro fede e a vivere seguendo le orme di Cristo, affinchè possano partecipare al Mistero Pasquale e possano vivere in grazia e amicizia con Dio questo tramonto della loro esistenza. Desideriamo dare così il nostro contributo, affinchè il Cuore di Gesù regni su tutti i sofferenti del suo Corpo Mistico.

Preghiera per la sua Canonizzazione

Padre Celeste, che ti compiaci nell'adornare i tuoi santi ed eletti con le virtù del tuo Figlio Divino e hai voluto bruciare tua figlia Maria Amada nel fuoco dell'Amore del suo Cuore e nell'ardore per estendere il suo Regno, rendendolo manifesto attraverso il suo amore per i poveri e i derelitti, ti chiediamo la grazia di imitare il suo esempio e per maggiore Tua gloria e bene della Chiesa sia elevata all'onore dei tuoi altari. Te lo chiediamo per Santa Maria di Guadalupe e per i meriti di Cristo Nostro Signore. Amen.

Preghiera per la sua Intercessione

Padre misericordioso, che hai eletto tua figlia Marìa Amada, affinchè, bruciata nell'amore di Gesù Cristo, tuo Figlio e, piena di ardore per l'estensione del Regno di amore del suo Cuore, si prendesse cura per tutta la sua vita di coloro che soffrono, specialmente i più poveri e i derelitti; ti chiediamo che, per sua intercessione, ci dia la grazia che con fede chiediamo... (si fa la petizione). Ti ringraziamo per tutti i doni che ci hai concesso e per quelli che, attraverso lei, vorrai concederci. Ascolta misericordioso le nostre suppliche e facci conoscere la tua volontà per Santa Maria di Guadalupe e per i meriti di Cristo Nostro Signore. Amen. Sacro Cuore di Gesù, in te riponiamo la nostra fiducia!